Accesso civico semplice

L'art. 5 del d.lgs 33/2013 riconosce a chiunque il diritto di richiedere alle Amministrazioni documenti, informazioni o dati per i quali sia prevista la pubblicazione obbligatoria, nei casi in cui non siano stati pubblicati nella presente sezione.

L'istanza va presentata al Responsabile per la prevenzione della corruzione e trasparenza (in seguito: RPCT), dott. Francesco Puma. L'istanza può essere inoltrata via posta elettronica all'indirizzo: francesco.puma@adbpo.it .

Il RPCT, ricevuta l'istanza, dovrà concludere il procedimento di accesso civico con provvedimento espresso e motivato nel termine di trenta giorni.

Qualora ne ricorrano i presupposti, il RPCT pubblicherà sul sito i dati, le informazioni e i documenti richiesti e provvederà a comunicare al richiedente l'avvenuta pubblicazione dei dati, informazioni e documenti oggetto dell'istanza.

In caso di ritardo, di mancata risposta o di diniego da parte del RPCT il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, Dott. Vasco Contini (vasco.contini@adbpo.it) il quale concluderà il procdimento di accesso civico entro i termini di cui all'art. 2, comma9-ter della legge n. 241/1991.

A fronte dell'inerzia, da parte del RPCT o del titolare del potere sostitutivo, il richiedente puà proporre ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, ai sensi dell'art. 116 del decreto legislativo n. 104/2010.